venerdì 21 luglio 2017

{Bullet Journal} BuJo Economico

Buongiorno a tutti e ben ritrovati!
Quest'oggi, dopo qualche mese di pausa, ho deciso di creare questa nuova rubrica, interamente dedicata al bullet journal.

Cos'è il bullet journal?
Il bullet journal (o bujo o bullet) è un metodo per organizzare cose da fare, impegni e quant'altro ci sia utile nella vita di tutti i giorni per fare determinate attività. Ci sono svariati siti, blog e persone che usano questo metodo e lo personalizzano al meglio, dando spunti anche per chi non ha fantasia e inventiva – vi lascio un po' di link alla fine del post.
Io ho iniziato a usarlo l'anno scorso, con alti e bassi, perché a volte per me è davvero difficile riuscire a segnare tutto tutto sul bujo. Solitamente usavo delle liste delle cose da fare scritte in agenda (durante le supplenze mi è successo di usare lo spazio vuoto nella vista settimanale per fare una sorta di bujo), ma col quaderno dedicato al bujo è tutto più funzionale e ordinato.
Come ho detto qualche riga più sopra, ci sono svariate creative che usano questo metodo e ogni giorno creano pagine stupende, io sono più per lo stile minimal, perché non mi piace appesantire il tutto e non ho mai molto tempo per fare disegni complicati (con la mia mania di perfezionismo, per disegnare anche una riga ci metto un bel po' =D). Se fate una ricerca su pinterest o su instagram troverete svariate idee, decorazioni, pagine pronte e bellissime.
È un metodo molto versatile, che si adatta a tutti, anche a chi, appunto, non sa disegnare o non ne ha il tempo.

Di che materiale c'è bisogno?
Soltanto di un quaderno e una penna.
Poi potete usare pennarelli, matite, acquerelli, washi tape, fotografie, ecc. Ma l'importante è avere un quaderno e una penna.

Molte persone usano quaderni costosi, come quelli delle Moleskine o i Leuchtturm, quest'ultimi sono particolarmente indicati per il bujo, ma nulla vieta di usare alternative economiche e senza vendere un rene =D L'anno scorso per il mio primo bujo ho scelto di usare un quadernetto formato a6 a righe dell'Eurospin.
Si può anche iniziare con un semplice quaderno non cartonato, se è più comodo e funzionale, soprattutto per vedere come ci si trova col bujo senza doversi pentire di sbagliare o abbandonarlo dopo poco.
Nel video qui sotto vi faccio vedere un esempio di bujo economico, addirittura sotto i 15€ (che sono tanti! Più o meno quanto costa un Leuchtturm...) con tutto il materiale annesso che potete usare.


Nel video ci sono:
» quaderno puntinato formato a5 con copertina morbida di Tiger » 4.00€
» fineliner nere con punte di 3 dimensioni di Tiger » 2.00€
» 12 fineliner simil-Stabilo dell'Eurospin » 3.49€
» penna gel nera Pentel Slicci 0.4 » 2.40€

Spero che il mio post e il mio video vi siano utili, se avete domande o considerazioni da fare, non esitate, lo spazio commenti è sempre a vostra disposizione.

Vi auguro buona giornata, a presto!
Anna.

Link utili:
» Boho Berry
» Qualcosa di Erre
» Bullet journal Italia
» Altri creativi interessanti su instagram

giovedì 16 marzo 2017

ScrapDelizie a scuola

Ciao a tutti!
Da gennaio la situazione lavorativa non è cambiata molto, anzi, sto facendo supplenze un po' dappertutto e questo mi dà la possibilità di provare se questa è la strada per il mio futuro.
Per il momento devo dire che mi diverto sempre tanto coi bimbi (conservo nella mia memoria – e anche un po' su FB – qualche perla degna di nota uscita dalle loro boccucce innocenti!)... e oggi pomeriggio ho pensato di fare una cosa particolare coi medi che mi erano stati affidati (mentre i grandi facevano un altro lavoro).

Ho cercato un po' su Pinterest (mia primaria fonte di ispirazione) e ho trovato una cosina molto facile e alla portata sia dei più piccoli, sia dei più grandicelli, e che poi mi è stato chiesto di fare a gran voce anche dai grandi.
Nonostante il sole e i 18° all'esterno, ho pensato che marzo è un po' pazzerello e non sempre è bel tempo, così ho fatto realizzare ai bambini (in realtà più alle femminucce, ma anche i maschietti erano interessati) questo piccolo biglietto.

La versione delle piccole pesti a cui ho insegnato in questi giorni è questa:


Prima di tutto noterete delle differenze sostanziali con l'originale, perché:
1. la carta che ho usato per fare il bigliettino è quella da fotocopie, non sapendo bene dove le maestre avessero del cartoncino;
2. ho fatto disegnare ai bimbi loro stessi sotto la pioggia e, come vedete, c'è chi ha fatto un vero e proprio acquazzone e chi è stato un po' più... contenuto;
3. gli ombrellini sono o blu o verdi, a seconda dei gusti dei bimbi.


È stato davvero bello realizzare una cosa semplice semplice con pochissimo materiale, ma è stata di grande effetto.
Alle mamme è piaciuto tanto e io sono felice che i bambini ne siano rimasti affascinati.

Un po' mi dispiace non essere di nuovo con loro domani, ma spero di trovare altri bambini così ricettivi e disponibili ad assecondare le mie follie scrap anche nelle altre scuole dove sarò mandata nei prossimi giorni!

Buona serata,
Anna.

P.S.: In questi giorni sto pensando di fare un piccolo laboratorio scrap per bambini, ma devo vedere quando dove e come. Se ci saranno novità in questo senso ovviamente aggiornerò il blog e non solo!

martedì 24 gennaio 2017

{Tag} #9 - Buon Compleanno

Buongiorno!
Finalmente riesco a pubblicare questo post, che alberga nella mia mente da più o meno una settimana, ma causa lavoro (sìììììì, mi hanno chiamata a fare qualche supplenza!) non ho avuto modo di scriverlo prima.

La scorsa domenica, più precisamente il 15, sono stata alla festa di Elena, colei che mi accompagnava ai meeting ASI e che ho visto crescere (non riesco proprio a credere che abbia già 13 anni O.O)... e dopo aver rotto anche a Simone per accompagnarmi a prendere il regalo, ho fatto a tempo di record una piccola tag/card delle mie, riesumando un timbro comprato ad Abilmente qualche anno fa e che non avevo ancora mai usato.
Non mi perdo troppo in chicchiere e vi lascio alla tag:


Materiali usati:
» tag
» washi tape
» centrino per dolci
» timbro con l'uccellino e il cupcake
» timbro Buon Compleanno
» paillettes bianche
» cuoricini argento
» matite colorate
» Wink of Stella Brush
» scotch biadesivo
» Glossy Accents
» StazOn nero
» tampone Memento Elderberry
» nastrino di raso fucsia
» backer's twine rosa


È stata una tag fatta assolutamente di fretta, con pochi elementi, ma è piaciuta molto sia a me sia a Elena. Ho cercato di non appesantire tutto troppo, anche perché non avevo molto tempo per pensare a come farla =D
Molto soddisfatta del risultato, quindi.

Perdonate il post un po' frettoloso e senza troppi contenuti, mi farò perdonare presto, perché ho alcune cose da farvi vedere e spero anche di riuscire a fare un paio (ma anche qualcuno in più) di LO nel prossimo periodo.
Intanto vi ringrazio per l'attenzione e spero di non avervi annoiati troppo ;)

Buona giornata,
Anna.

Con questa tag partecipo a:
» Simon Says: Anything but a card su Simon Says Stamp Wednesday Challenge Blog
» 39^ Challenge Anything goes su Sognando Scrap

domenica 8 gennaio 2017

{Tag} #8 - A little gift for Christmas

Le feste stanno finendo e io... ho creato ben poco per quanto riguarda lo scrapbooking.

Facciamo un piccolo passo indietro: a ottobre mi sono re-iscritta all'università e il tempo a mia disposizione per creare e fare qualsiasi cosa si è ridotto drasticamente. Sono riuscita a malapena (e ancora ci sto lavorando) a portare a termine gli ordini delle agende che mi hanno commissionato.

Per Natale, comunque, ho pensato di realizzare un piccolo pensiero per le mie compagne di corso:


Materiali usati:
» cartoncino kraft
» cartoncino bianco
» perforatori: cerchio da 3.8 cm, cerchio da 2.5 cm, fiocco di neve e pacchetto regalo (comprato da poco e che adoro!)
» Distress Ink Iced Spruce
» Archival rosso
» timbro A very merry Christmas
» pennarellino nero
» pennarellino argento
» Wink of stella brush bianco
» biadesivo
» baker's twine bianco e rosso


La realizzazione è stata molto semplice e abbastanza rapida, non avendo molto tempo non potevo dedicarmi a fare cose troppo elaborate, così ho pensato di fare qualcosa con pochi materiali.
Ho colorato la pallina più grande con il Distress Ink... anche se speravo restasse un po' più azzurro, invece è rimasto grigio. Ma va bene così.
Ho poi colorato anche i fiocchi di neve con il Wink of stella brush, per dare un effetto quasi tridimensionale.

Colgo l'occasione per farvi gli auguri per un buon 2017, sperando di riuscire ad aggiornare un po' più spesso, anche perché ho mille idee per quest'anno!

Spero che le mie tag vi siano piaciute, come sono piaciute alle mie compagne di università.
Buona serata,
Anna.

Con queste tag partecipo a:
» Simon Says: New Something su Simon Says Stamp Wednesdays Challenge